Gossip & Reality -> Gossip in Campania
Federica Pellegrini, una «sirena» per Carpisa La campionessa di nuoto nuovo testimonial

-



Il marchio napoletano di borse e accessori alla moda l’ha scelta per la campagna pubblicitaria della prossima collezione NAPOLI - Una campionessa del nuoto prestata alla moda e alla pubblicità. Federica Pellegrini, record mondiale 2007 nei 200 stile libero, nuota sott’acqua trascinando dietro di sé un trolley. Non è il viaggio di 20000 leghe sotto i mari e nemmeno l’ultima frontiera dell’allenamento pre-olimpico, ma semplicemente uno spot. La nuotatrice milanese è la nuova testimonial della «Carpisa», il marchio napoletano di borse e accessori alla moda che l’ha scelta per la campagna pubblicitaria della prossima collezione.Così Federica, prima di partire per Pechino, dove spera di salire sul podio più alto, si pè cimentata in un divertente servizio fotografico nella piscian della Canottieri Aniene, la sua squadra. Un «fondale» in cui si è immersa insieme a Gianluigi Cimmino, l'imprenditore napoletano che è ad della Carpisa. «Adoro il mondo della moda - dichiara la "sirena" azzurra al settimanale Gente che l'ha intervistata e fotografata - e mi piace fare servizi fotografici. Non sono solo un'atleta, in me c'è un lato che non conoscete ancora. Forse in un'altra vita ero una femme fatale». Non è la prima volta che Federica presta il volto a un noto marchio. Insieme a Vanessa Ferrari, Josefa Idem e Valentina Vezzali ha già lavorato per il progetto di Adidas «Lo sport è donna», finalizzato a regalare un contratto di partnership tecnica fino al 2012 a una delle atlete che al momento ne sono sprovviste. «Vorrei che tutte le discipline olimpiche fossero seguite quanto il calcio. Ma non è così e molte colleghe bravissime devono affannarsi a cercare uno sponsor, non lo trovo giusto», ha denunciato nell’intervista a Gente. Ed è stata anche impegnata nella campagna Mangia bene e cresci meglio, un progetto del Ministero delle Politiche Agricole per la prevenzione dei disturbi alimentari, un problema che lei ha vissuto in prima persona. «Psicologicamente sono andata molto vicina all’anoressia e alla bulimia – dichiara – ne sono uscita tornando a Verona, vicino ai miei. Oggi sto bene e controllo il mio peso senza ossessioni». E’ un momento fortunato per Federica, già pronta per la sfida di Pechino. La più giovane italiana a salire su un podio olimpico individuale (ai giochi di Atene del 2004 aveva solo 16 anni), sta anche vivendo un felice periodo rosa. Da quattro mesi, infatti, vive una storia d’amore con Luca Marin, nuotatore e suo compagno di squadra, famoso per la storia con Laure Manaudou, sua storica rivale. Maddalena Bovenzi 07 luglio 2008 fonte: corriere del mezzogiorno


Il marchio napoletano di borse e accessori alla moda l’ha scelta per la campagna pubblicitaria della prossima collezione NAPOLI - Una campionessa del nuoto prestata alla moda e alla pubblicità. Federica Pellegrini, record mondiale 2007 nei 200 stile libero, nuota sott’acqua trascinando dietro di sé un trolley. Non è il viaggio di 20000 leghe sotto i mari e nemmeno l’ultima frontiera dell’allenamento pre-olimpico, ma semplicemente uno spot. La nuotatrice milanese è la nuova testimonial della «Carpisa», il marchio napoletano di borse e accessori alla moda che l’ha scelta per la campagna pubblicitaria della prossima collezione.Così Federica, prima di partire per Pechino, dove spera di salire sul podio più alto, si pè cimentata in un divertente servizio fotografico nella piscian della Canottieri Aniene, la sua squadra. Un «fondale» in cui si è immersa insieme a Gianluigi Cimmino, l'imprenditore napoletano che è ad della Carpisa. «Adoro il mondo della moda - dichiara la "sirena" azzurra al settimanale Gente che l'ha intervistata e fotografata - e mi piace fare servizi fotografici. Non sono solo un'atleta, in me c'è un lato che non conoscete ancora. Forse in un'altra vita ero una femme fatale». Non è la prima volta che Federica presta il volto a un noto marchio. Insieme a Vanessa Ferrari, Josefa Idem e Valentina Vezzali ha già lavorato per il progetto di Adidas «Lo sport è donna», finalizzato a regalare un contratto di partnership tecnica fino al 2012 a una delle atlete che al momento ne sono sprovviste. «Vorrei che tutte le discipline olimpiche fossero seguite quanto il calcio. Ma non è così e molte colleghe bravissime devono affannarsi a cercare uno sponsor, non lo trovo giusto», ha denunciato nell’intervista a Gente. Ed è stata anche impegnata nella campagna Mangia bene e cresci meglio, un progetto del Ministero delle Politiche Agricole per la prevenzione dei disturbi alimentari, un problema che lei ha vissuto in prima persona. «Psicologicamente sono andata molto vicina all’anoressia e alla bulimia – dichiara – ne sono uscita tornando a Verona, vicino ai miei. Oggi sto bene e controllo il mio peso senza ossessioni». E’ un momento fortunato per Federica, già pronta per la sfida di Pechino. La più giovane italiana a salire su un podio olimpico individuale (ai giochi di Atene del 2004 aveva solo 16 anni), sta anche vivendo un felice periodo rosa. Da quattro mesi, infatti, vive una storia d’amore con Luca Marin, nuotatore e suo compagno di squadra, famoso per la storia con Laure Manaudou, sua storica rivale. Maddalena Bovenzi 07 luglio 2008 fonte: corriere del mezzogiorno